I 4 anelli in festa/Celebration of the 4 rings [ITA/ENG}

Il marchio dei 4 anelli ha una lunga storia che prende il via nel lontano 1899, epoca in cui l’ingegnere August Horch fonda la Horch & Cie a Köln-Ehrenfeld. Nel 1900 progetta la sua prima automobile con l’innovativo sistema „stoßfreien Motor“.

Horch grazie alle sue autovetture all’avanguardia vinse numerose gare di durata e velocità, ma presto esaurì le risorse economiche dell’azienda, fino a doverla abbandonare. Questo non fu solo un fallimento ma anche l’occasione per lanciare assieme al nipote una nuova azienda, la August Horch Automobilwerke GmbH.

Horch, come tanti altri costruttori di auto a lui contemporanei e venuti dopo di lui, era convinto che per dimostrare la qualità di un’automobile il miglior sistema fosse il raggiungimento di risultati e premi in estenuanti prove in strada e su pista; consideriamo anche che all’epoca entrambe non erano altro che sentieri sterrati non molto larghi e privi di protezioni.

In seguito ad una controversia con i vecchi soci della Horch, August fu però costretto a modificare il nome della nuova azienda, che venne rinominata Audi, utilizzando la traduzione latina del suo cognome Horch (ascolta!), il quale divenne negli anni a venire un fortunato marchio automobilistico.

Il primo novembre 1931 DKW, Horch, Audi e Wanderer vennero raggruppate sotto un solo simbolo chiamato Auto Union, di cui August Horch nel 1933 divenne presidente.

Il marchio Autounion ebbe una fortunata carriera, soprattutto nell’ambito sportivo automobilistico, grazie ai progetti avanguardistici di Ferdinand Porsche e a piloti come Tazio Nuvolari, Hans Stuck, Bernd Rosemeyer e Achille Varzi, che assieme al marchio Mercedes-Benz contribuirono alla creazione del mito delle “frecce d’argento”.

Embed from Getty Images

Anche gli altri marchi del gruppo Autounion (Wanderer, DKW e NSU), si cimentarono fin dalla fondazione del marchio in partecipazioni agonistiche, quasi sempre motociclistiche.

Nel 2010 i piloti Enrico Zucchetti e Gianpietro Barbieri hanno fondato a Lainate (MI) il Registro Storico Quattro Anelli. Il 23 Febbraio 2020 per festeggiare il decimo anniversario si è svolta presso la Concessionaria Audi Lainauto di Lainate (MI) un incontro-raduno per tutti gli appassionati del marchio con esposizione di veicoli storici e da corsa, a cui sono intervenuti numerosi appassionati e possessori di auto del marchio dei quattro anelli e diversi personaggi del mondo sportivo come i piloti Gimax, Antonio De Castro, Enrico Zucchetti e Alessandro Trentini.

 

La premiazione di numerosi personaggi dell’automobilismo sportivo

Enrico Zucchetti

Il pilota Gimax in compagnia della Osella PA9, una delle ultime auto con cui ha corso nel campionato italiano sport prototipi

Altre auto che hanno preso parte alla manifestazione

             

Alessandro Trentini

Il Registro Storico Quattro Anelli ha sede in Via Varese 1 a Lainate (MI) e può essere contattato al seguente indirizzo mail: info@registrostoricoquattroanelli.it

Testo e foto di Vittorio Piaggi

Se ti è piaciuto questo articolo, forse ti può interessare leggere: “Viaggiando nel tempo con le frecce d’argento”.

Clicca sul link sottostante

 

Celebration of the 4 rings [English version]

The 4 ring brand has a long history that began way back in 1899, when engineer August Horch founded Horch & Cie in Koln-Ehrenfeld and in 1900 he designed his first car with the innovative ” Stoßfreien Motor“ system.

Horch, like so many other car manufacturers who came after him, was convinced that to demonstrate the quality of a car, the best system was to achieve results and prizes in gruelling races on road and tracks. Consider that at the time both were nothing more than dirt roads that were not very wide and unprotected.

Horch won numerous endurance races with his cars, but ran out of the company’s financial resources until he had to abandon it. This was not only a failure but also an opportunity to launch with his nephew the August Horch Automobilwerke GmbH.

Following a dispute with Horch’s former associates, August was forced to change the name of the new company, which was renamed Audi, using the Latin translation of his surname Horch (listen!), which became a successful automotive brand in the years to come.

On November 1, 1931, DKW, Horch, Audi and Wanderer were grouped under a single brand called Auto Union, of which August Horch became president in 1933.

The Autounion brand had a successful career especially in the automotive sports sector, thanks to the avant-garde projects of Ferdinand Porsche and drivers such as Tazio Nuvolari, Hans Stuck, Bernd Rosemeyer and Achille Varzi who together with the Mercedes-Benz brand contributed to the creation of the myth of the “silver arrows”.

Embed from Getty Images

The other brands of the Autounion group (Wanderer, DKW and NSU) have also tried since the founding of the brand in competitive participations, almost always motorcycles.

In 2010 the italian drivers Enrico Zucchetti and Gianpietro Barbieri founded in Lainate (MI) the Four Rings Historical Register and on February 23, 2020, to celebrate the tenth anniversary, a meeting was held at the Audi Lainauto dealership in Lainate (Milano) for all fans of the brand with an exhibition of historic and racing vehicles, attended by numerous fans and owners of cars of the brand of the four rings and different characters from the sporting world such as drivers like Gimax, Antonio De Castro, Enrico Zucchetti and Alessandro Trentini.

The driver Gimax beside the Osella PA9, one of the last cars with which he raced in the Italian sports prototype championship

Other cars that took part in the event

The Four Rings Historical Register is located in Via Varese 1 in Lainate (MI) and can be contacted at the following e-mail address: info@registrostoricoquattroanelli.it

Photos and text by Vittorio Piaggi

soulcarsrace@tiscali.it

If you liked this article, you might be interested in reading: “Travelling in time with silver arrows.”

Click on the link below

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...