Susie ed Ellen sulle ali di gabbiano/Susie and Ellen on the gull wings [ITA/ENG]

Susie ed Ellen sulle ali di gabbiano

Susie Wolff e Ellen Lohr sulle “Ali di gabbiano” alla Mille Miglia 2016

Mercedes-Benz 300 SL Coupé, series W198 1954

Susie ed Ellen sulle ali di gabbiano: non è un nuovo film fantasy ma certamente un evento, in quanto per la prima volta nella storia agonistica di Mercedes-Benz la “stella a tre punte” parteciperà alla Mille Miglia con un equipaggio totalmente al femminile.

Per la precisione Susie Wolff pilota e nuova ambasciatrice del marchio She’s Mercedes*, si alternerà alla guida di una 300 SL (W 198), con Ellen Lohr, virtuosa delle quattro ruote. Sempre in questa edizione la 190 SL in versione da competizione, festeggerà la sua seconda presenza alla Mille Miglia, a sessant’anni dall’esordio nella gara del 1956.

Embed from Getty Images

Goodwood, 26 giugno 2015, Susie Wolff pilota di riserva alla guida di una Mercedes Benz 300 SLR / Williams reserve driver Susie Wolff driving a Mercedes Benz 300 SLR at Goodwood on June 26, 2015 in Chichester, England.

Mille Miglia anche quest’anno rievoca la incredibile competizione stradale che si svolse dal 1927 al 1957 e che vide Mercedes-Benz vincitrice nel 1931 e nel 1955. Dalla SSK, alla 300 SL: dieci vetture da sogno provenienti dalla collezione della Casa di Stoccarda, che rappresentano simbolicamente tutte le vetture della Stella che presero parte alla competizione storica, saranno schierate a Brescia per la partenza giovedì 19 maggio 2016.

Archivnummer: D22569

Mercedes-Benz SSK alla Mille Miglia 2015

Le SS ed SSK, equipaggiate con compressore volumetrico, riportano alla mente la vittoria di Rudolf Caracciola e Wilhelm Sebastian a bordo della Mercedes-Benz SSKL nel 1931. La SS quest’anno è affidata a Bernd Mayländer (da 16 anni pilota ufficiale della safety car in Formula 1). La partecipazione dell’equipaggio femminile Wolff-Lohr alla Mille Miglia rispolvera invece i ricordi della gloriosa storia delle donne pilota Mercedes-Benz, che risale agli anni ’20. Memorabile fu il secondo posto il Ernes Merck, dietro a Rudolf Caracciola, alla internazionale Klausenrennen nel 1927 o alla baronessa Ewy Von Korff-Rosqvist che insieme a Ursula Wirth vinse il Gran Premio d’Argentina su strada del 1962.

Embed from Getty Images

La pilota e baronessa Baroness Ewy von Korff-Rosqvist assieme a Karl Kling mentre discutono prima di una dimostrazione di guida al circuito di Brand’s Hatch, 2 maggio 1966. / Racing drivers Baroness Ewy von Korff-Rosqvist and Karl Kling standing next to a car as they discuss plans prior to a driving demonstration at Brand’s Hatch, England, May 2nd 1966.

Quest’anno la Mercedes-Benz 190 SL festeggia la sua seconda presenza alla Mille Miglia, la prima partecipazione risale infatti al 1956. Insieme alla versione da competizione, prendono il via altre quattro 190 SL, iscritte da altrettanti proprietari privati. Il team ufficiale Mercedes-Benz comprende anche sei 300 SL (W 198), una 220a (W 180) ed una 180 D (W 120). Oltre 30 esemplari d’epoca Mercedes-Benz partecipano all’edizione 2016 della gara di regolarità.

(*) She’s Mercedes da oggi sarà il simbolo delle nuove attività che Mercedes-Benz dedicherà al mondo femminile, che utilizzerà come base una piattaforma Internet abbinata ad eventi esclusivi, e allo lo sviluppo di nuovi servizi e prestazioni relativi alla mobilità. All’interno del network She’s Mercedes donne di successo potranno condividere le proprie esperienze, sviluppare nuove idee e stabilire contatti.

Le Mercedes-Benz iscritte alla Mille Miglia 2016

Copia di 112464_broadcast03 - Copia

Mercedes-Benz SSK (W 06, 1928)

La SSK (W06), (SSK sta per Super-Sport-Kurz – supersportiva corta) tra le sportive serie S a sei cilindri con compressore, è certamente la più affascinante. Nell’estate 1928 Rudolf Caracciola vinse su SSK diverse competizioni tra cui Gabelbach, Schauinsland e Mont Ventoux e nel 1930 e 1931 il Campionato europeo della montagna. La versione del 1931, più leggera ed ancora più potente, nota anche come SSKL (Super-Sport-Kurz-Leicht, supersportiva corta leggera), conseguì altrettanti successi, come la vittoria alla Mille Miglia. Rudolf Caracciola è il primo pilota non italiano a strappare nell’aprile del 1931 la vittoria in questa durissima competizione.

Mercedes-Benz SSK (versione di serie) – Dati tecnici
Periodo di produzione: 1928-1930
Cilindri: 6/in linea
Cilindrata: 7.065 cm3
Potenza: 125 kW (170 CV), con compressore 165 kW (225 CV)
Velocità massima: 192 km/h

Mercedes-Benz SS (W 06, 1930)

A dispetto della potenza la SS (Super-Sport) è considerata un modello da Gran Turismo. Il sei cilindri in linea di cui è dotata, da 7.1 litri, eroga 170 CV di potenza senza sovralimentazione e 225 CV con compressore. La SS nella versione da corsa arriva a 250 CV e avrà il suo battesimo nel giugno 1928, con la vittoria della corsa in montagna sulla Bühler Höhe, primo di una lunga serie di successi. La SS verrà costruita dal 1928 al 1933, per un totale di 111 esemplari prodotti.

Mercedes-Benz SS (versione di serie) – Dati tecnici
Periodo di produzione: 1928-1933
Cilindri: 6/in linea
Cilindrata: 7.065 cm3
Potenza: 125 kW (170 CV), con compressore 165 kW (225 CV)
Velocità massima: 190 km/h

Mercedes-Benz 300 SL ‘Gullwing’ (W 198, 1954-1957)

Nel febbraio 1954 la 300 SL (W 198) fa il suo debutto all’International Motor Sport Show di New York. Per la presenza delle porte incernierate sopra il tetto, viene soprannominata “Gullwing” (Ali di gabbiano). Basata sul leggendario modello da competizione 300 SL (W 194) della stagione 1952, è la prima auto di serie con motore a quattro tempi ed iniezione a benzina. Con una potenza del motore di 215 CV, ben oltre il 20% in più rispetto alla versione da gara del 1952 dotata di carburatore, la W 198 figura tra le principali vetture sportive di serie della sua epoca. Diversi assetti del telaio e rapporti di trasmissione, disponibili su richiesta, consentono di raggiungere velocità massime comprese tra 225 km/h e 250 km/h. Leggendaria la triplice vittoria conseguita nella sua classe dalla 300 SL versione di serie alla Mille Miglia del 1955: con il numero di partenza 417, John Cooper Fitch si aggiudica il quinto posto della classifica generale ed il primo posto nella classe delle vetture sportive di serie con cilindrata superiore a 1,3 litri. Dal 1954 al 1957 la 300 SL “Gullwing” viene prodotta in 1.400 esemplari, di cui ben 867 nel 1955, anno della vittoria alla Mille Miglia.

Mille Miglia, Brescia in Italien, 1. Mai 1955. Sieger in der Serien-Sportwagenklasse: John Cooper Fitch und Kurt Gesell (Startnummer 417) auf Mercedes-Benz Tourensportwagen Typ 300 SL (W 198).

Mille Miglia, 1° maggio 1955, John Cooper Fitch e Kurt Gesell su Mercedes-Benz 300 SL (W 198), vincitore nella classe auto sportive di serie

Qui altre informazioni sulla storia della Mercedes SL:

La stirpe Sport und Leicht (SL)/The Sport und Leicht (SL) lineage 

Mercedes-Benz SL: una Super Leggera da corsa/Mercedes-Benz SL: a Super lightweight racing car 

Mercedes-Benz 300 SL “Gullwing” – Dati tecnici
Periodo di produzione: 1954-1957
Cilindri: 6/in linea
Cilindrata: 2.996 cm3
Potenza: 158 kW (215 CV)
Velocità massima: fino a 250 km/h

ScreenHunter_68 Jan. 03 16.24

Mercedes-Benz 190 SL (W 121, 1955-1963)

Nel 1954 Mercedes-Benz presenta l’elegante e compatta Roadster 190 SL (W 121). La vettura è concepita come auto sportiva. Come dichiarò il costruttore Josef Müller nel 1957: “…è stata appositamente pensata per un target di Clientela intenzionato a fare lunghi viaggi nel massimo comfort, a bordo di una vettura dall’aspetto spiccatamente sportivo, con velocità di crociera elevate”. Per lo stile dell’elegante e sportiva biposto, Karl Wilfert e Walter Häcker traggono ispirazione dalla 300 SL (W 198), ed inizialmente l’auto è disponibile solo in versione Coupé. Dal punto di vista tecnico la Roadster è invece vicina alla berlina Mercedes-Benz 180 “Ponton” (W 120), da cui mutua l’impianto del telaio a pianale ridotto. Il motore a benzina 1.9, da 105 CV di potenza, è di nuovo sviluppo; un quattro cilindri con albero a camme in testa che sarà il capostipite di un’intera famiglia di propulsori.

La Mille Miglia del 1956 viene disputata con una 190 SL (numero di partenza 347) dal team francese composto da Michel Bianco e Jean Loup Pellecuer. I documenti, scoperti nel 2015  negli archivi del Museo Mille Miglia di Brescia, che dimostrano la partecipazione del ’56, renderanno ora possibile la partecipazione alla Mille Miglia da parte della Roadster 190 SL, molto amata dai collezionisti. La vettura è stata prodotta in 25.881 esemplari, di cui 18.000 circa destinati agli USA.

Mercedes-Benz 190 SL (W 121). Entwurfszeichnung vom 7. August 1954 von Walter Häcker, Chef-Karosseriekonstrukteur, zum Serienfahrzeug, das 1955 auf den Markt kam.

Mercedes-Benz 190 SL (W 121). 7 agosto 1954 disegno di Walter Häcker, Capo progettista della carrozzeria

Mercedes-Benz 190 SL (versione di serie) – Dati tecnici
Periodo di produzione: 1955-1963
Cilindri: 4/in linea
Cilindrata: 1.897 cm3
Potenza: 77 kW (105 CV)
Velocità massima: fino a 180 km/h

Mercedes-Benz 220 a (W 180, 1954-1956)

Il modello 220 (W 180) lanciato nella primavera del 1954, è la prima vettura a sei cilindri della Casa di Stoccarda realizzata con una nuova struttura autoportante e da un asse oscillante ad articolazione singola, introdotti nella produzione di serie proprio con il modello 220.

Alla Mille Miglia del 1956 prendono parte diverse Mercedes-Benz 220, per la classe delle vetture speciali gran turismo di serie, che consente di modificare sia l’assetto che i motori delle vetture partecipanti. Il team di Erwin Bauer ed Erwin Grupp vinse nella sua classe con una 220 speciale: il reparto di progettazione auto sportive capitanato da Karl Kling mise a punto tre vetture appositamente per la partecipazione alla Mille Miglia, già dotate dell’impianto con carburatore doppio del successivo modello 220 S, che consente al motore di raggiungere 115 CV di potenza. Per l’impiego sportivo vennero montate molle più corte e più rigide, ammortizzatori modificati e un cambio a cloche, al posto di quello al volante.

Mercedes-Benz 220 a (versione di serie) – Dati tecnici
Periodo di produzione: 1954-1956
Cilindri: 6/in linea
Cilindrata: 2.195 cm3
Potenza: 63 kW (85 CV)
Velocità massima: 150 km/h

Mercedes-Benz 180 D (W 120, 1954-1959)

La prima versione con motore diesel della Mercedes-Benz 180 “Ponton” (W 120) viene presentata nel gennaio 1954. Fino al momento del restyling nel autunno del 1959 la berlina 180 D viene prodotta in 114.046 esemplari. Mercedes-Benz fa competere alla Mille Miglia del 1955 alcune vetture di questo tipo, con i numeri di partenza 04, 09 e 010A. Le berline diesel con velocità massima di 110 km/h non possono ovviamente essere paragonate alle vetture sportive da corsa, che nel 1955 conseguirono la vittoria nella classifica generale, tuttavia la 180 D appare un’autovettura estremamente moderna per l’epoca, con carrozzeria autoportante ed il cosiddetto “telaio ausiliario”, sul quale sono sospese le ruote anteriori guidate da bracci trasversali doppi. La 180 D dimostra i suoi punti di forza e la sua affidabilità durante la corsa sulle strade italiane, in cui Mercedes-Benz si aggiudica una tripla vittoria nella classe diesel.

Mercedes-Benz 180 D (W 120) – Dati tecnici
Periodo di produzione: dal 1954 al 1959
Cilindri: 4/in linea
Cilindrata: 1.767 cm3
Potenza: 29 kW (40 CV), da settembre 1955 32 kW (43 CV)
Velocità massima: 110 km/h.

 

Susie and Ellen on the gull wings [English version]

Susie Wolff and Ellen Lohr on Seagull wings at the Mille Miglia 2016

“Susie and Ellen on the gull wings” isn’t a new fantasy movie but certainly an event because for the first time in the history of Mercedes-Benz a “three-pointed star” will participate at the Mille Miglia with a crew totally feminine.

For accuracy Susie Wolff pilot and new brand Ambassador She’s Mercedes *, will alternate driving a 300 SL (W 198), with Ellen Lohr, virtuoso of the four wheels.

Mercedes-Benz 300 SL (W 198) Mille Miglia 2015, Italien.

Also in this edition the 190 SL in racing version, will celebrate the second attendance at the Mille Miglia, sixty years after his debut in 1956.

Mille Miglia road race also this year evokes the unbelievable that lasted from 1927 to 1957 and which saw Mercedes-Benz winner in 1931 and in 1955. 10 dream cars from the SSK, to the 300SL: coming from the collection of the House of Stuttgart, which symbolically represent all coaches of the star, who took part in the historic contest, will be deployed in Brescia for the departure Thursday, May 19, 2016The SS and SSK, equipped with supercharger, bring to mind the victory of Rudolf Caracciola and Wilhelm Sebastian aboard the Mercedes-Benz SSKL in 1931105_001

The SS this year is headed by Bernd Mayländer (from 16 years pilot officer of the safety car in Formula 1)The participation of female crew WolffLohr at the Mille Miglia dusts off the memories of the glorious history of women pilots Mercedes-Benz, which dates back to the ‘20. Memorable was the second place Kevin Merck, behind Rudolf Caracciola,the international Klausenrennen Memorial race in 1927 or Ewy Rosqvist, who along withUrsula Wirth won the Argentina Grand Prix 1962 roadThis year, the Mercedes-Benz 190 SL celebrates his second attendance at the Mille Miglia, the first participation dates back to 1956. Along with the racing version, take off four more 190 SL, entered by private owners. The team also includes six official Mercedes-Benz 300 SL (W 198), a 220a (W 180) and a 180 D (120 W). Over 30 vintage Mercedes-Benz specimens participate in the 2016 Edition of the race.

(*) She’s Mercedes from today will be the symbol of the new tasks that Mercedes-Benz will dedicate to women, which will use as the basis of an Internet platform combined with exclusive events, and at the development of new services and mobility-related performance. Within the network She’s Mercedes successful women will share their experiences, develop new ideas and make contacts.

The Mercedes-Benz Mille Miglia 2016 participants

Mercedes-Benz SSK (W 06, 1928)

The SSK (SSK stands for Super Sport super sports-Kurzshort) between the six-cylinder sport series S with compressor, is certainly the most fascinating. In the summer of 1928 Rudolf Caracciola won on SSK various competitions including Gabelbach, Schauinsland and Mont Ventoux and in 1930 and 1931 the European mountain ChampionshipThe 1931 version, lighter and more powerful, also known as SSKL (Super SportKurz-Leicht Superbike lightweight short), obtained a success, as the victory in the Mille Miglia. Rudolf Caracciola is the first non-Italian pilot to snatch victory in April 1931 in this tough competition.

Embed from Getty Images

Rudolf Caracciola al volante della sua Mercedes-Benz SSKL, parla con sua moglie Charly Caracciola. Fotografia di Zoltan glass/German racing driver Rudolf Caracciola at the wheel of his Mercedes-Benz SSKL, talking to his wife, Charly Caracciola. Photograph by Zoltan Glass.

Mercedes-Benz SSK (standard version)-technical data

Production period: 19281930
Cylinders: 6/online
Displacement: 7,065 cm3
Power: 125 kW (170 HP), with 165 kW (225 HP) compressor
Maximum speed: 192 mph

Mercedes-Benz SS (W06, 1930)

In spite of the power the SS (Super Sport) is considered a model from Gran Turismo. The inline six-cylinder that is attached, from 7.1 litres, it delivers 170 horsepower without overfeeding and 225 HP with compressor. The SS in the racing version gets to 250 HP and will have his baptism in June 1928, winning the mountain running on Bühler Höhe, first of a long series of successes. The SS will be built from 1928 to 1933, a total of 111 units produced.

Mercedes-Benz SS (standard version)-technical data

Production period: 19281933
Cylinders: 6/online
Displacement: 7,065 cm3
Power: 125 kW (170 HP), with 165 kW (225 HP) compressor
Top speed: 190 km/h
Mercedes-Benz 300 SL Gullwing (W 198, 19541957)
In February 1954 the 300 SL (W 198) makes its debut at the International Motor Sports Show in New York. For the presence of hinged doors on the roof, is nicknamed Gullwing (Gull-Wings). Based on the legendary 300 SL racing model (W 194) of the 1952 season, is the first production vehicle with four-stroke engines and petrol injection. With an engine power of 215 HP, well over 20% more than the racing version of the 1952 with carburetor, the W 198 figure among the main series sports cars of its era. Different chassis set ups and transmission ratios, available on request, allow you to reach maximum speeds of between 225 km/h and 250 km/h.
Legendary the triple victory in his class from the 300 SL version of the 1955 Mille Miglia series: with the starting number 417, John Cooper Fitch wins fifth overall and first place in class of sports cars with a cubic capacity of more than 1.3 liters.
From 1954 to 1957 the 300 SL Gullwing is produced in 1,400 copies, of which 867 in 1955, year of victory in the Mille Miglia.
Here more information about the history of the Mercedes SL:

La stirpe Sport und Leicht (SL)/The Sport und Leicht (SL) lineage 

Mercedes-Benz SL: una Super Leggera da corsa/Mercedes-Benz SL: a Super lightweight racing car 

Mercedes-Benz 300 SL “Gullwing”-technical data
Production period: 1954-1957
Cylinders: 6/online
Cubic capacity: 2,996 cc
Power: 158 kW (215 HP)
Maximum speed: up to 250 km/h

Mercedes-Benz 190 SL (W 121, 1955-1963)
In 1954 Mercedes-Benz 190 SL Roadster has the elegant and compact (W 121). The car is designed as a sports car. As he declared the Builder Josef Müller in 1957: “… has been specially designed for target customers willing to make long journeys in comfort aboard a distinctly sporty-looking car, with cruise speed high”. For the style of the elegant and sporty two-seater, Karl Wilfert and Walter Häcker takes inspiration from the 300 SL (W 198), and initially the car is only available in the Coupé version. Technically the Roadster is instead close to sedan Mercedes-Benz 180 “Ponton” (120 W), from which it borrows the reduced floor frame system. 1.9 petrol engine, from 105 HP’s new development; a four-cylinder engine with overhead camshafts to be the forerunner of a whole family of engines.
The Mille Miglia of 1956 is contested with a 190 SL (starting number 347) by the French team composed of Albin Michel and Jean Loup Pellecuer. The documents, discovered in 2015 in the archives of the Mille Miglia Museum in Brescia, which demonstrate the involvement of ’56, will make now can participate in the Mille Miglia by the 190 SL Roadster, very popular with collectors.
The car was produced in 18,000 specimens, of which approximately 25,881 destined for USA.
Mercedes-Benz 190 SL (standard version) – technical data
Production period: 1955-1963
Cylinders: 4 in line
Engine size: 1,897 cm3
Power: 77 kW (105 HP)
Maximum speed: up to 180 km/h

Mercedes-Benz 220 a (W 180, 1954-1956)
The model 220 (W 180) launched in the spring of 1954, is the first car to six cylinders of Stuttgart Home made with a new free-standing structure and a swinging single pivot axis, introduced into series production with the 220 model.
The Mille Miglia of 1956 Mercedes-Benz 220 different take part, for the class of special cars gran turismo series, which allows you to change both the trim that the engines of the cars participants. The team of Erwin Bauer and Erwin Grupp won in its class with a special 220: sports car design department headed by Karl Kling devised three cars specifically for the participation in the Mille Miglia, already equipped with carburetor system with the next model 220 S, to allow the motor to reach115 horsepower. For sports use shorter and stiffer springs were mounted, modified shock absorbers and a cloche, rather than behind the wheel.

Mercedes-Benz 220a (standard version) – technical data
Production period: 1954-1956
Cylinders: 6/online
Displacement: 2,195 cm3
Output: 63 kW (85 HP)
Maximum speed: 150 km/h

Mercedes-Benz 180 D (W 120, 1954-1959)
The first diesel-powered version of the Mercedes-Benz 180 “Ponton” (120 W) is presented in January 1954. Until the redesign in the fall of 1959 the 180 D sedan is produced in 114,046 specimens. Mercedes-Benz does compete at the Mille Miglia in 1955 some cars of this type, with starting numbers 04, 09 and 010A. Diesel sedans with a maximum speed of 110 km/h cannot of course be compared to sports cars racing, who in 1955 had the victory in the overall standings, however the 180D appears extremely modern vehicle for its time, with self-supporting body and the so-called “flitch”, on which are suspended the front wheels driven by double wishbones. The 180 D demonstrates its strengths and its reliability during the ride on Italian roads, where Mercedes-Benz wins a triple victory in the diesel class.

Mercedes-Benz 180 D (120 W) – technical data
Production period: from 1954 to 1959
Cylinders: 4 in line
Engine size: 1,767 cm3
Power: 29 kW (40 HP), September 1955 32 kW (43 HP)
Maximum speed: 110 km/h.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...